COMUNICATO STAMPA: POMODORO DA INDUSTRIA, SIAMO A UNA SVOLTA

pomodoro-industria-pomodori-by-illustrez-vous-fotolia-750Bari 04 AGOSTO 2017 - "Con la decisione assunta dalla Commissione Agricoltura riguardante il pomodoro da industria si avvia finalmente una nuova fase, fondamentale per raggiungere gli obiettivi di equilibrio delle posizioni nelle relazioni industriali e di superamento di ogni forma di concorrenza sleale". Donato Rossi, presidente di Confagricoltura Puglia, commenta così il lavoro svolto dalla Commissione. "Ma ora - dice - tocca al Governo".

La Commissione Agricoltura ha votato una risoluzione che impegna il Governo a convocare con la massima sollecitudine un tavolo di confronto con tutti i soggetti della filiera del pomodoro da industria, con l'obiettivo di estendere a questo settore l'obbligo di indicare il Paese di produzione e l'origine della materia prima. Nel documento, si fa inoltre riferimento anche all'estensione a livello comunitario dell'obbligo già presente in Italia di utilizzo di pomodoro fresco per la produzione delle passate.

"Quella dell'obbligo di etichettatura - afferma Donato Rossi - è una battaglia che vede Confagricoltura da sempre in prima linea, quindi non possiamo che dirci soddisfatti, anche se la strada da fare è ancora lunga". La Puglia, con le produzioni della Capitanata, resta ancora il territorio leader in Italia. "Ma soffriamo su due fronti - spiega il presidente di Confagricoltura Puglia - Quello delle relazioni industriali e quello della concorrenza sleale internazionale". Nonostante l'Italia resti il più grande esportatore di passate e concentrati (queste esportazioni sono cresciute del 26% l'anno scorso) e di pelati e polpe (l'export italiano è cresciuto del 77% nel 2016 - fonte Ismea) per i produttori la situazione resta difficile. "Molti agricoltori hanno deciso nel tempo - dice Rossi - di abbandonare la produzione di pomodoro, preferendo altre colture più remunerative".

L'obbligo di etichettatura e soprattutto l'obbligo di utilizzo del pomodoro fresco per la produzione di passate esteso a livello comunitario "rappresentano davvero punti irrinunciabili di una piattaforma - afferma il presidente di Confagricoltura Puglia - che deve vedere tutti i soggetti interessati finalmente seduti allo stesso tavolo".

title area_riservata



title evidenza

Schermata 2015-04-23 alle 09.40.06

prezzi & mercati

 


gallery

title sedii

Puglia sedi2

enti collegatiConfagricoltura

ANGA Puglia

logo anga_nazionale   agriturist

LogoEnapra

 

caa

     

logo enapa2

  CafConfagricoltura

title calendario

 «  < Nov 2017 >   »
SuMTWThFS
21

title newsletter

Compila questo modulo per iscriverti gratuitamente alla nostra newsletter
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

title meteo

PUG

title video