IL GRANDE SUCCESSO DEI GILET ARANCIONI: "LA MOBILITAZIONE RESTA, LA POLITICA SA ADESSO CHE NON PUÒ PIÙ SCHERZARE"

foto piazzaI gilet arancioni non chiedono le dimissioni di nessuno ma, anzi, sono pronti a collaborare con tutti per un cambio di passo decisivo per il settore

Un coordinamento tra Regione e agricoltori per porre rimedio alle questioni che assillano l'agricoltura pugliese e l'impegno a richiedere nuove risorse nel Patto per il Sud per ristrutturare l'agricoltura e l'olivicoltura.

Sono due dei più importanti risultati che la delegazione dei gilet arancioni ha raggiunto dopo l'incontro con il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

Lo stesso Presidente parteciperà mercoledì 9 all'incontro a Roma tra i gilet arancioni ed il Ministro Centinaio.

È stato convocato, invece, per sabato 12 gennaio, alle 11.30, presso la Presidenza della Regione Puglia, il primo incontro del nuovo coordinamento Regione-agricoltori.

"Siamo soddisfatti per i risultati di questa giornata storica per l'agricoltura pugliese e italiana, raramente è stata registrata una partecipazione così numerosa e spontanea, senza simboli e bandiere - ha sottolineato il portavoce dei gilet arancioni Onofrio Spagnoletti Zeuli -. È stato commovente vedere tanta gente, tanti giovani, tanti operai e tanti imprenditori in piedi dalle 5 di questa mattina per rivendicare l'orgoglio di una terra per troppo tempo abbandonata".

"Lo stato di agitazione ovviamente permane fino a quando non otterremo i risultati che anche quest'oggi ci sono stati promessi - ha continuato Spagnoletti Zeuli -. Ma sono convinto che stavolta la politica non scherzerà con i nostri agricoltori, e per questo ci è sembrato giusto tornare a casa dopo questa giornata storica".

"Grazie a tutti gli agricoltori che hanno aderito a questa manifestazione, teniamo alta sempre la bandiera della dignità del nostro lavoro e della nostra terra", ha concluso Spagnoletti Zeuli.

Questi i risultati ottenuti dalla mobilitazione di oggi che ha coinvolto 5000 agricoltori e 150 trattori:

 

- incontro con il Ministro Centinaio a Roma il 9 gennaio

- Visita del Ministro Centinaio a Bari il 31 gennaio

- Scuse dei parlamentari della Lega e del M5S per non essere riusciti a risolvere i problemi legati alle gelate nella manovra ed in tutti gli altri provvedimenti

- impegno dei parlamentari della Lega ad inserire un emendamento blindato per decretato lo stato di calamità dovuto alle gelate di febbraio

- impegno dei parlamentari di opposizione ad appoggiare l'emendamento

- tavolo ministeriale convocato per giovedì 10 per la stesura del piano olivicolo nazionale

- Condivisione della piattaforma programmatica da parte del Presidente Emiliano

- coordinamento Regione-agricoltori per risolvere i problemi del settore (xylella, psr, etc.)

- Impegno del Presidente Emiliano per garantire più Risorse per la ristrutturazione dell'agricoltura e olivicoltura pugliese nell'ambito del Patto per il Sud.

 

title evidenza

Schermata 2015-04-23 alle 09.40.06

prezzi & mercati

 


gallery

title sedii

Puglia sedi2

 

logo confagricoltura enti-collegati
Confagricoltura

 

title area_riservata



title calendario

 «  < Mar 2019 >   »
SuMTWThFS
19

title newsletter

Compila questo modulo per iscriverti gratuitamente alla nostra newsletter
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy

title meteo

PUG

title video